OSTEOPATIA

La filosofia osteopatica si può racchiudere in 3 principi fondamentali:

1. Il corpo è unità
La persona è vista nella sua globalità come sistema composto da muscoli, strutture scheletriche, visceri, apparati circolatori, linfatico, posture e psiche. L'interazione e il corretto funzionamento di questi sistemi garantiscono il benessere.

2. Il corpo ha le capacità di auto-regolarsi, di auto-guarire e di mantenere la salute
Il ruolo dell'osteopata è quello di eliminare gli ostacoli alle vie di comunicazione del corpo al fine di permettere all'organismo, sfruttando i propri fenomeni di autoregolazione, di raggiungere la guarigione.

3. Struttura e funzione sono reciprocamente correlate
La struttura governa la funzione. La corretta  funzionalità è legata alla giusta struttura portante, se tale equilibrio è alterato ci si trova di fronte a una disfunzione osteopatica, caratterizzata da una zona corporea con perdita di mobilità. L'organismo reagirà a tale disequilibrio creando delle zone di compenso e di adattamenti corporei non favorevoli al benessere generale dell'organismo.

Una spiccata conoscenza dell'anatomia, della fisiologia, della biomeccanica di funzionamento del corpo umano e di un'accurata valutazione del paziente in tutti i suoi aspetti, permettono all'osteopata di individuare cause primarie e secondarie strutturando un programma terapeutico a favore della regressione dei disturbi.
L'obbiettivo del trattamento manipolativo osteopatico è il ripristino della mobilità fisiologica (funzione).

Campi d'applicazione dove l'osteopatia può intervenire 
Sistema muscolo-scheletrico
Tendiniti, dolori articolari, pubalgie, cervicalgie, dorsalgie, lombagie, dolori costali o intercostali, dolori agli arti superiori o inferiori, e qualsiasi dolore a seguito di un trauma importante (sportivo, incidente stradale, ecc.)
Sistema neurologico
Sciatiche, cruralgie, nevralgie cervico-branchiali, nevralgie facciali, diverse neuropatologie, ecc.
Sistema neurovegetativo
Stress, stati ansiosi, depressivi, irritabilità, turbe del sonno, senso di oppressione, ecc.
Sistema circolatorio
Problemi circolatori agli arti inferiori e superiori, congestioni venose, emorroidi, palpitazioni, alcune ipertensioni arteriose, tachicardia, problemi post-operatori
Sistema gineco-urinario 
Incontinenza, cistiti, turbi della menopausa, dolori al basso bacino, dolori durante i rapporti,ecc
Sistema digestivo
Acidità gastrica, ernia iatale, turbe digestive, turbe epato-vescicolare, diarrea, colite spastica,ecc.

Osteopatia e gravidanza
Lo scopo del trattamento osteopatico è quello di donare alla mamma un benessere ed un equilibrio che le permetteranno di vivere una gravidanza serena, accompagnandola ad un parto il più possibile naturale e privo di complicazioni. Durante i mesi che vanno dal concepimento al parto sia la donna che il nascituro subiscono profonde trasformazioni.
Il bambino che cresce nel grembo materno porta ad uno spostamento del centro di gravità associato ad importanti cambiamenti posturali, i quali saranno necessariamente integrati nell’equilibrio generale della nuova coppia.

Osteopatia e pediatria
L’osteopatia pediatrica utilizza trattamenti delicati adatti a tutte le fasi di crescita del bambino e ai disturbi che lo sviluppo può portare.
L’approccio osteopatico è naturale, non invasivo e privo di effetti collaterali. Rappresenta un metodo ideale rivolto ai piccoli pazienti. Uno dei principali campi di utilizzo dell’osteopatia è il sistema muscolo-scheletrico (per esempio risulta ideale per correggere alterazioni o scompensi che si possono presentare fin dalla nascita, soprattutto in casi di parti difficoltosi).
E’ infatti un trattamento molto efficace per lo sviluppo armonico della struttura muscolo-scheletrica. L’osteopatia si rivolge, però, anche ad altri sistemi ed apparati.

Osteopatia e Sport
Il trattamento è adatto a tutti i tipi di sport attraverso trattamenti mirati per ripristinare al più presto il benessere dell'atleta, sia amatoriale che professionista.
Infatti la preparazione ed il mantenimento del tono muscolare sono alla base di un benessere costante dell'atleta, il quale sottopone il proprio corpo a fatiche e stress continui.
L'osteopatia interviene prevenendo o trattando i traumi che potrebbero derivarne. Traumi alla spalla, ai gomiti, alle caviglie sono molto frequenti tra i sportivi sia amatoriali che professionisti e se sottovalutati possono portare ad una recidività della lesione.
In modo dettagliato ciò che l'osteopatia può fare è:
- trattamento dei traumi distorsivi
- trattamento della tendinite
- tecniche per aumentare l'efficienza muscolare
- tecniche per aumentare la performance sportiva
- tecniche per evitare strappi o stiramenti muscolari
- tecniche per eliminare velocemente la fatica muscolare con esercizi di stretching attivo.

Ogni atleta verrà seguito dall'osteopata specializzato nel tipo di sport richiesto dall'inizio fino al totale recupero e anche come terapia preventiva durante la preparazione prima di qualsiasi gara o performance. L'osteopata potrà effettuare tecniche manuali oppure consigliare esercizi di stretching e ginnastica mirati.

Osteopatia e Geriatria
Il trattamento osteopatico può migliorare l’insufficienza espiratoria senile causata da: anchilosi delle articolazioni costo-vertebrali e delle cartilagini costali, da irrigidimento della colonna cervico-dorsale, da ipotonicità dei muscoli erettori del rachide e del comparto muscolare addominale, con conseguente perdita di elasticità delle strutture bronco-polmonari e conseguente aumento delle secrezioni bronchiali.
Inoltre può migliorare le infermità senili causate da perdita della scioltezza articolare, atrofia, ipotonicità muscolare, fragilità ossea e diminuzione delle facoltà mentali.

Limiti dell'osteopatia
Il campo d'azione dell'Osteopatia esclude tutte le lesioni anatomiche gravi, ma anche tutte le urgenze mediche. In questi casi, non si tratta più di cercare il "punto debole" che ha permesso l'instaurarsi della malattia, ma di agire urgentemente, poiché la patologia in causa non può più essere combattuta con le sole difese dell'organismo.
L'Osteopatia non può guarire le malattie degenerative, le malattie genetiche, le malattie infettive e/o infiammatorie, le fratture.

Osteopatia e Prevenzione
L’osteopatia considera la persona in esame come un’unità di corpo (con tutti i suoi componenti muscolari, scheletrici, viscerali e funzionali), mente e spirito, che tra loro si influenzano vicendevolmente garantendo o meno il benessere generale dell’individuo.
La capacità dell’osteopata sta nel saper rimettere in comunicazione corretta tra loro queste diverse parti del paziente, eliminandone le disfunzioni denunciate, attraverso terapie manuali, valutate con un approccio causale e non solo sintomatico.
L’osteopatia non può guarire le malattie genetiche, infettive, degenerative e le fratture ma è un metodo affermato e riconosciuto di prevenzione a molte altre patologie.
Avendo una visione olistica del corpo umano, l’osteopata è in grado di accompagnare i propri pazienti verso una nuova consapevolezza del proprio corpo, passaggio fondamentale per permettere al proprio organismo di autoregolarsi e raggiungere la guarigione.
Ottimizzare il funzionamento del proprio organismo, è sinonimo di mantenimento della salute: in quest’ottica l’osteopatia sta diventando sempre più una terapia complementare alla medicina classica.